Free tour nel cervello di una svarionata (e lo so che "dull" non vuole la esse…)

almanacco

Oroscopo dal 15 al 23 marzo

Ariete (21 marzo – 19 aprile)

Questa settimana potresti scoprire il vero motivo per cui la tartaruga batte la lepre nella gara di corsa, perché due dei tre topolini bianchi della fiaba non sono veramente ciechi e verrai a conoscenza della sconvolgente verità sui rapporti tra la fata di Cenerentola e il principe. Le leggende cambieranno, Ariete. Le filastrocche per bambini si confonderanno e le fiabe si mescoleranno. Il dio del tuono Thor potrebbe fare un’offerta irresistibile a Biancaneve. Forse scoprirai che il salto della mucca oltre la Luna è stato tutta un’invenzione della Cia. Un brutto anatroccolo deporrà un uovo che secondo Chicken Little sarà la prova inconfutabile che i maya avevano ragione quando dicevano che nel 2012 il mondo finirà. Credo che ti divertirai come un matto.

 

Oddei! La Fata di Cenerentola se la fa con il Principe! Pora disgraziata: era meglio se continuava a sniffare cenere…
Ma poi, a me che mi frega se le leggende cambiano? Io manco me le ricordo le leggende! Con la memoria che c’ho… :S
Più che Thor, visto che non amo le saghe nordiche eccetto la Nibelungenlied, preferirei Dagda, Lugh… che ne so? Un dio celta a caso va bene ma Il Martellato (no, non era un carabiniere Thor U_U) giammai!
Ad ogni modo, mi sa tanto che questa settimana l’Internazional Oroscoparo non sapeva che cippa inventarsi sul fantasmagorico Ariete. Spara meno boiate, Bro’!

Annunci

Oroscopo dal 9 al 15 marzo

Ariete (21 marzo – 19 aprile)

“Quello che serve per scrivere è una forma di isteria controllata”, diceva il commediografo Arthur Miller a proposito del suo processo creativo. “Lo so, è angosciante, ma ognuno ha la sua angoscia. La differenza è che io cerco di prendere la mia e insegnarle a cantare”. Spero che ti serva d’ispirazione, Ariete. È il momento ideale per imbrigliare la tua isteria e per insegnare l’arte del canto alla tua angoscia. Per avere maggiori possibilità di successo in questa rischiosa impresa, usa tutti i mezzi a tua disposizione per continuare a divertirti.

 

A’ Arturo Mugnaio, già vivo di isterismo, pure mi devo controllare???
Di angosce, ultimamente, ne piglio a iosa e non cantano, o stanno zitte, come in questi giorni di silenzio qui, o urlano, e francamente non so cosa sia peggio. Pertanto non mi ispiri proprio manco per niente, caro Internazional Oroscoparo. Però mi diverto, nella pazzia imperante. Ergo, avanti ancora!

 

 


Oroscopo dal 24 febbraio al 1 marzo

Ariete (21 marzo – 19 aprile)

Ti invito a individuare tutte le cose della tua vita di cui non hai più bisogno: gadget ormai superati, vestiti che non ti stanno più bene, musica che non ti piace più, libri e opere d’arte che hanno perso significato. E non fermarti qui. Individua anche le persone che ti hanno deluso, i luoghi che ti deprimono e le attività che ti annoiano. Infine, Ariete, cerca di capire quali sono le tradizioni che non ti commuovono più e i pensieri compulsivi che hanno assunto una vita propria. Quando avrai trovato tutte queste cose, cerca di buttarne via qualcuna.

Chiedermi di buttar via i rimasugli del passato è come dirmi di dar fuoco ad una parte di me. Sono una collezionista, di qualsiasi cosa, a partire dai fallimenti, dalle lacrime, dalle cavolate dette e fatte e delle risate.
Ma riguardo alle persone, lo sto facendo, prendendo di petto la faccenda. Niente di radicale, per ora, ma la strada è tracciata da tempo e quel che è sterile o lo è diventato deve essere eliminato per far spazio a ciò che dà frutto e permette la sussistenza. A mangiar sempre radici alla lunga ci si stanca.
Quanto al resto, è bizzarro come mi si chieda di liberarmi di cose che sono già state rimosse. Internazional Oroscoparo, arrivi tardi bello mio!

 


Digressione

Oroscopo dal 17 al 23 febbraio

Ariete (21 marzo – 19 aprile)

Cosa fai di solito prima di addormentarti e appena ti svegli? Questi rituali sono importanti per la tua salute mentale. Senza esagerare, potremmo dire che sono momenti sacri in cui sei in bilico tra le due grandi dimensioni della tua vita. La prossima settimana ti chiedo di prestare particolare cura e attenzione a questi momenti di passaggio. Evita di guardare la televisione o di navigare su internet appena prima di andare a dormire, e non saltare giù dal letto appena suona la sveglia. Secondo i presagi astrali, sei destinato ad avere rivelazioni speciali e forse anche vere e proprie epifanie quando sei in questi stati intermedi.

Ahahaha che ridere! Cosa faccio prima di addormentarmi e appena mi sveglio! Impazzisco, mi pare naturale come rituale di salute psichica in questo periodo della mia vita. Interessante sarebbe sapere quali siano queste “due grandi dimensioni della mia vita”…
Stavolta mi dà pure i compitini da fare per casa, l’Internazional Oroscoparo: per la tele, vai sereno; la evito come la peste. Navigare in rete… ehm… difficile. Vorrà dire che ritardo l’andare a dormire con una doccia, uno spuntino (dieta, tiè!) e qualche pagina di scrittura. La sveglia non ce l’ho: qui da me si usa tirarmi giù dal letto a voce U_U
Quanto alle epifanie, prediligo le Happy-fanie, se proprio dobbiamo far sfoggio di energia spirituale. Tipo un lavoro serio: il giornale non paga e qui siamo alla canna del gas ormai. Impiego redditizio, bitte, materializzati!
Vediamo se il resto dello zodiaco è meno criptico…


Notte di S. Lorenzo

Ridatemi le stelle che nel cielo non ci son più
Ridatemi la vita che ho perso per via
Alle Oscure Valli offro il nutrimento della mia Notte
Misto al carezzevole suono del flauto irlandese

Ridatemi i pensieri e i ricordi
Gli sguardi fusi al buio che mi culla
Le ore spese alla finestra
Nelle certezze più insicure del mio cuore

Quel che dimentico forse è già passato
Ma non accetto il vuoto spento sopra la mia testa
Ho troppi sogni che attendono
Ridatemi le stelle….

 


Happy birrrrrrrthday!

In un’altra dimensione, quella che posso ad onor del vero chiamare la Dimensione, oggi la ruota completa il giro per la sesta volta.
Mi chiedo che mi aspetta in questo nuovo ciclo…


Anniversario

Non è stato un buon anniversario del nonno oggi: corso, corso, corso.
Non sono riuscita a far stampare la tesi, non ottenuto quello che volevo dalla giornata.
Il caso mi ha fatto finire in una basilica importante a prendere una benedizione.
Non sono stata bene fisicamente.
Non è stato un buon anniversario del nonno oggi…