Free tour nel cervello di una svarionata (e lo so che "dull" non vuole la esse…)

Cedimento

Gli ho dato buca per stasera. M’è preso paura, ho la gola che freme di parole (tutte sbagliate), l’ansia imperante e l’urgenza di saltargli al collo. In questo stato non posso vederlo. Non ce la faccio. Lo vedo online in msn dal cellulare ma rimango su invisibile. Doveva andare non so dove con l’Ostacolo ma mi aveva assicurato che ci saremo visti in serata. Ho detto subito no ma lui ha insistito che ce l’avrebbe fatta. Quella che non c’è riuscita son io. E’ che mi piglia l’intransigenza in certi momenti e le cose devono essere necessariamente “giuste”, non “pressapoco” come spesso accade.

Che tentazione però vederlo lì, che attende. Poi immagino l’Ostacolo e mi si spegne ogni entusiasmo.
Non resta che andare a dormire ora, con il picchiare del cuore sui piatti di una batteria. Non dormo, chiudo gli occhi. Il sonno non mi appartiene e il sogno è tra le sue braccia. Anche stasera.

Annunci

2 Risposte

  1. Fossi in te non mi preoccuperei più di tanto. Ti dirò una cosa da vecchia nonna ma che, secondo me, è verissima: farli aspettare e tirare qualche pacco è sempre meglio che essere sempre disponibili.

    venerdì, 17 febbraio 2012 alle @ 9:10

    • Già. Hai ragione. Per una volta che mi riesce di fare la preziosa… 🙂

      venerdì, 17 febbraio 2012 alle @ 12:08

Commentino?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...