Free tour nel cervello di una svarionata (e lo so che "dull" non vuole la esse…)

Archivio per marzo, 2007

Un venerdì, l'imprevisto

Niente da fare. Il Punturone è stato rimandato a giovedì causa assunzione di antinfiammatorio per polpite acuta.
Da mercoledì scorso ho iniziato a soffrire di mal di denti che durante la notte di venerdì è diventato un dolorazzo fetente che mi ha impedito di dormire, far finta di non sentirlo e, diciamola tutta, di tirare avanti dignitosamente.
In assenza del mio dentista, il
dr. Mauro, in lutto per la scomparsa di sua madre (lo stesso giorno in cui mi ha lasciato il mio nonnino…), ho dovuto cedere all’Aulin prima di lasciarci le penne dal male.
Il dentista l’ho potuto vedere solo ieri e non è stata una mezzora d’amore…
Il male che mi son rassegnatamente sobbarcata durante il weekend mi ha lasciato una bella botta di tremarella dentro il petto, che mi auguro passi quanto prima visto che la sensazione di esser stata dentro la campana della chiesa mentre suonava le ore non è definibile esattamente come qualcosa di gradevole.
Sempre a proposito di ieri, da segnalare il fatto che ho iniziato a seguire un corso di biopsicologia condotto dal
bell’Antonio, un dottore che… beh… se non c’avesse l’età che c’ha… ma siccome ce l’ha…
Mica semplice star lì a seguire questo uomo dalla chioma scura, occhi scuri, voce suadentemente bassa (= ideale maschile della Fed) che ti spiega che i tuoi comportamenti sono così perchè sono memorie biologiche… lui parlava e io pensavo che forse, in un’altra vita, ci siamo incontrati e siamo stati rapiti dalla passione. Quello deve avermi letto nel pensiero oppure sulla fronte mi lampeggiava il messaggio Prendimi! Sono tua! perchè ha iniziato a fissarmi e farmi domande e proposte a bruciapelo che non potevano essere per caso!
Forse sono troppo trasparente…