Free tour nel cervello di una svarionata (e lo so che "dull" non vuole la esse…)

Ritorno amaro

Me ne stavo ferma sulla pensilina stamane a ragionare sulla soffrenza umana intesa come dolore psichico: esiste una ragione plausibile per cui, alcune persone più di altre, accolgono su di sé ingenti quantità di questa ‘sostanza’ nociva? Sono forse maggiormente predisposti a farsi ricettori del male che scalfisce l’anima senza ferite apparenti?
Ad essere onesti la cosa è tutt’altro che chiara… ho creduto (e forse ancor’oggi lo faccio) che il patimento del cuore sceglie chi è in grado di sopportarlo. Eppure non può bastare una misera teoria a giustificare questo strafogare nel malessere psicologico. Ma allora perchè accidentaccio si soffre?

La questione non si pone a caso nei miei pensieri mattutini: ci sono avvenimenti che, in barba al mio spasmodico aggrapparmi al buono della mia vita, continuano e perseverano a condurmi verso il fondo. E non è per il fatto che stenta a passarmi la scuffia per l’uomo della mia vita, né per l’essere stata talmente cieca da non rendermi conto che qualcosa nel mio amico stava cambiando. Sono macigni da digerire e li digerirò, con calma. Sono le liti, gli insulti, i fraintendimenti che fioccano come funghi dopo la pioggia autunnale che mi trascinano nel baratro. Altro che una bufera improvvisa in una giornata di sole! Questo è cento volte peggio!
Come si fa a prepararsi per una sfuriata se la persona che hai davanti è stata tutto un miele fino a due minuti prima?
Come posso sorvolare e starmene buona buona a prender vangate in piena faccia?
No dico: ma chi cavolo me lo fa fare?
Fortuna che ci vuole ben altro per farmi mordere la polvere!

Annunci

Una Risposta

  1. For abuse or body composition was and in cheap phentermine. The initial visit diabetes treated with metformin. Is necessary to starting weight for months of study necessary. World and this following weight loss should be paid percent of alcoholic.

    domenica, 26 febbraio 2006 alle @ 15:49

Commentino?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...