Free tour nel cervello di una svarionata (e lo so che "dull" non vuole la esse…)

Archivio per marzo, 2005

Pasqua… Pasquetta… et affini

Da domani a martedì niente università, niente pensilina, niente levatacce all’alba (o quasi)…
Da domani a martedì si dorme!
E nel cazzeggiamento semi-autorizzato vedrò di studiare qualche capitolo prima che mandi a farsi benedire i buoni propositi fatti a Capodanno…
Alla prossima! E speriamo che riesca ancora ad entrare nel blog… già mi vedo con addosso due chili di gustosissimo, irrinunciabile cioccolato…

H a p p y  E a s t e r  t o  e v e r y o n e !

Annunci

A fare pace tocca sempre a me…

Giovedì è il compleanno dell’Orso Bruno (qui in una foto scattata quattro estati fa) e io vorrei sinceramente dileguarmi in biblioteca prima che si svegli e tornare dopo la mezzanotte…
Lui che se ne frega altamente di quello che è stato, venendo pure a dirmi che ora non s’inceppa solo il programma che io avrei manomesso: gli si blocca pure Word! E ovviamente è colpa mia…
A questo punto getto la spugna e lo lascio parlare, limitandomi a demolire con indifferenza gli innumerevoli motti che mi rivolge. Risultato: due scazzati al limite della reciproca sopportazione…
Fa’ niente… in fondo la mia vita continua e, per fortuna, a prescindere da quello che è lui.

Ieri sono andata a farmi curare i dolori cervicali da una massaggiatrice di 79 anni, tale Clem Clem. Tanto smilza, tanto vecchietta ma prova a farti mettere le mani addosso e vedi come mi cambi idea. Mi ha letteralmente frantumata! Per tenere in posizione consueta la testa me la dovevo tenere con le mani…
Lasciamo perdere come mi sento oggi…


Verrà anche S.Patrizio!

Il 17 marzo in questi giorni mi sembra un miraggio… mi sono scervellata a tal punto per scrivere i foglietti della caccia al tesoro per la Gwenna che prima viene giovedì e meglio è! Tanto lo so che non ci capirà un accidente di niente e mi farà la faccia della confusa (perchè lo è realmente…con la roba che le ho scrito, povera stella!), dicendo di non intendere quale sia l’indizio. 
A questo punto mi ronza una simpatica domanda nella zucca: Ah Fed! Ma chi te lo fa fare? mentre da un’altra parte della mia voluminosa capa risuona un Ma che te frega della caccia al tesoro?! e io che tento di rispondere ad entrambe con un Zitte tutte e due altrimenti vi scortico mentalmente!
Comunque sia, stasera mi infratto in camera a scrivere ‘sti benedetti biglietti (hai visto mai una fuga di notizie da qualche insospettabile membro della mia famiglia…) e poi domani vedo di seminarli nei punti stabiliti. Già sento nell’intimo che sarà una tragedia giungere alla fine di questo martirio volontario…

E tra le altre cose domani è l’onomastico del Padraig, che gongola per la questione già dal 28 agosto… quando m’ha detto (testimone sua cugina) che l’hanno chiamato così perchè lui ama l’Irlanda…
… ma da quando? Ma se manco sapeva dov’era finchè non gliel’ho spiegato? Anzi… finchè non ha saputo che IO amo l’Irlanda e quindi, essendo lui strafatto della sottoscritta, è partito a dire e fare cose che sono certa non gli passavano nemmeno lontanamente per la testolina santa! Gli è pure preso un attacco di musica celtic folk dopo aver visto che giro con i cd di questo genere! E in due botte se n’è copiato ben 11! E meno male che l’ho fermato per tempo altrimenti si sarebbe masterizzato tutta la mia collezione al completo… va’ a vedere se davvero li ascolta poi!

Ieri ho dovuto dare buca alla Ila, dalla quale dovevo andare il primo weekend di aprile… mannaggia alle elezioni! Con la scusa che mi hanno chiamato al seggio mi toccare rimandare di nuovo l’incontro. Poraccia! C’ha una pazienza con me che io manco me la sogno!
Ora devo compiere i miracoli per essere disponibile il terzo weekend di aprile (con il venerdì impegnato fino a tarda sera): vediamo se riesco a raggiungerla il sabato… Trenitalia permettendo…
Incrociamo le dita dei piedi…


Malattia degenerativa

Ho passato da tempo l’età dei giochi ma son pur sempre una fetecchiona diplomata e in ogni istante della mia giornata mi scervello per tenere fede alla mia indole certificata.
Così ieri, anzichè starmene un po’ in panciolle, mi sono messa a scrivere filastrocche per una caccia al tesoro… sì perchè ho deciso che il cofano di ALIAS la Gwenna se lo deve guadagnare (visto che pure stavolta ho pagato io ghghghg…). Finora ho buttato giù quattro indizi decenti ma stasera devo ingegnarmi ancora per un altro paio almeno (hihihi come sono crudeeeele!)
E intanto penso al Padraig che, da patito di ALIAS quanto se non più di me, se sapesse che ho due cofani su tre (il terzo esce a giugno): già me lo vedo accampato davanti al cancello di casa mia… per carità! Speriamo non mi scappi mai di dirglielo!


Incredibile!!!!

Stento a crederci io stessa, anche se, egocentricamente parlando, sapevo già in partenza che ce l’avrei fatta, ma la missione-cofano è andata a buon fine. O meglio, considerata la situazione, sapevo di potercela fare.
Alla Ricordi da due mesi dovrebbero avere sia la prima che la seconda stagione, dato che il 21 gennaio, giornata in cui la Fed è andata allegramente per negozi e CC alla spasmodica ricerca del Santo Gofano, sarebbero stati t-e-o-r-i-c-a-m-e-n-t-e ordinati. Di fatto sugli scaffali, in magazzino  e in ogni altro dove non c’era manco l’ombra di polvere lasciata dai cofani in questione dopo lunga sosta in sito…
Decido di rompere le scatole a una delle addette del negozio per informarmi se ‘sto benedetto cofano non sia per caso perso sotto quintali di cd. Regolarmente m’impappino, non sapendo se chiamarla seconda serie o seconda stagione… dalla mia bocca viene fuori un intruglio simile a seconda sergione al che mi sento peggio di una cacchettina ignorata…
La tizia chiama la collega di sotto, che la informa che una copia c’è ma è prenotata. E qui scatta il Fed-cervello…

Fed: Il fatto è che prima di Natale mi è stato detto che sono sempre disponibili in casa… (mai andata alla Ricordi prima di Natale…)
Addetta: Sì… di solito li abbiamo ma dipende dalle vendite. Ne teniamo generalmente una copia in magazzino per chi la richiedesse…
Fed:
Eh sì… lo so. Ma a gennaio, quando ho chiesto di ‘sta copia, mi è stato risposto che era in ordine…
Addetta: Sì… può darsi…
Fed:
Ecco, appunto… ma non ne avete di disponibili al momento… e a me serve per un compleanno… (macchè compleanno! semmai per un mezzo onomastico…)
Addetta: Uhm… e quando sarebbe il compleanno?
Fed: Eh… sarebbe giovedì… lei capisce che son venuta per tempo perchè già sapevo che sarebbe stato complicato averne una copia… (balle! ero andata per la prima serie e non per la seconda!)
Addetta: Infatti… ma lei non l’ha ordinata…
Fed: Già… ma la sua collega mi ha assicurato che ve ne arrivano diverse copie… due mesi fa…
Addetta: Uhm…

La tizia chiama di nuovo la collega per rendersi conto se il prenotatore del cofano verrà a prendere l’oggetto dei miei desideri a breve. In definitiva convince la collega a mollarmi il cofano e il prenotatore a pazientare fino al Natale prossimo (ammesso che arrivi di nuovo il cofano entro Natale…).

Così, trotterellando per le scale (che per poco non m’accoppo in diretta…), raggiungo la cassa principale e il sospirato cofano, tentando di corrompere la giovane cassiera a farmi lo sconto con un sorrisino da cosmopolitana che non deve chiedere mai e un scherzoso Ma come hai fatto a capire che ero io? (mentre nella mia mente proseguivo la frase con E’ per via della mia faccia da ALIAS dipendente eh? Oh maronna! Come sono cambiata ultimamente!) ma la cortese fanciulla m’ha fatto prezzo pieno… che ci posso fare? Non ho più il fascino che avevo una volta…
… forse era un maschietto facevo più presa… uhm…

Comunque sia stasera torno at home con il malloppo nella university bag e al di là di tutto questo mi fa felice… in barba al papy che sbraita da giovedì! Tiè!


Blogosphere al centro dell'attenzione internazionale

Dal Corriere di oggi

http://www.corriere.it/Primo_Piano/Documento/2005/03_Marzo/14/index.shtml


Fed la Lesta

Giornata di acquisti quella di oggi (e anche di domani se non trovo ciò che voglio…)
Benchè la Gwennuccia bella ed io fossimo d’accordo di prendere il cofano della seconda serie di ALIAS per il mio compleanno,  la batterò sul tempo e mi fionderò alla Ricordi a vedere se è disponibile.
Il fatto è che non l’ho mai vista demoralizzata come in quest’ultimo periodo: c’ha una faccia da catastrofe certi pomeriggi! Così mi sono detta che vedere i DVD che tanto sospira le avrebbe fatto sicuramente bene.
Tra un quarto d’ora parto all’avanscoperta del mercato… vediamo che combino.